Salviamo gli Scoiattoli Rossi

[Voti: 1    Media Voto: 5/5]

Nel parco delle Groane è presente una specie particolare di scoiattolo, quello rosso. La sua sopravvivenza è minacciata dall’intrusione di una varietà di scoiattolo proveniente dal continente americano (quello grigio).

Il Problema

Lo scoiattolo grigio, importato dagli USA nel nostro territorio, fa razzia del cibo accantonato per l’inverno degli scoiattoli rossi lasciandoli senza cibo.

I grigi hanno dimensione maggiore e una maggiore velocità di riproduzione. Tutto questo potrebbe portare, come conseguenza, alla scomparsa delle popolazioni autoctone.

La Soluzione

La provincia ha pensato di eliminare lo scoiattolo grigio fisicamente dopo averlo catturato con un sistema di trappole disseminate sul territorio e dopo aver monitorato costantemente la sua presenza.

La nostra idea

Gli scoiattoli grigi non devono essere eliminati ma una volta catturati dovrebbero essere portati in un luogo sicuro provvisto di recinzioni quale potrebbe essere l’area dell’ex villaggio Snia di Cesano Maderno.

Prima di lasciare liberi gli scoiattoli catturati deve essere fatta una sterilizzazione di massa per evitare una rapida riproduzione.

Cosa ci serve per realizzarla

Ristrutturando l’area dell’ex villaggio Snia di Cesano Maderno all’interno del parco delle Groane si andrà a creare una zona recintata dove gli scoiattoli grigi potranno vivere in libertà senza minacciare altre specie.

Per catturare lo scoiattolo grigio sono già state posizionare delle trappole  all’interno del Parco delle Groane.

Dopo averli catturati bisogna portarli in un centro ENPA (Ente Nazionale Protezione Animali) per sterilizzarli.

Dopo la sterilizzazione verranno trasferiti nella nuova area realizzata appositamente per loro.

LA NOSTRA SOPRAVVIVENZA NON DIPENDE DAL COLORE DEL PELO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *